Accordo di Ricerca Diretta

Quando definiamo un accordo di Ricerca Diretta procediamo seguendo le fasi sottoelencate:

  • analizziamo in profondità la richiesta del cliente
  • stabiliamo assieme a lui la fattibilità e opportunità di scegliere un percorso di Ricerca Diretta
  • valutiamo il metodo più appropriato di ricerca
  • organizziamo con criterio gli incontri di selezione
  • individuiamo i professionisti giusti
  • creiamo la situazione ottimale per favorire l’incontro fra Professionista e Azienda
  • supportiamo entrambi all’ inserimento e sviluppo  in Azienda

1. richiesta del Cliente (A, TR)

  • conoscere i settori aziendali (prodotto, mercato, stile, mood, strutture organizzative, stili
  • aziendali)
  • conoscere i processi decisionali interni all’Azienda
  • creare obiettivi comuni
  • negoziare
  • stabilire i perimetri d’azione
  • chiedere o capire ciò che è funzionale ma non è esplicitamente dichiarato
  • con – vincere
  • saper presentare il lavoro con il linguaggio nella specificità del Cliente
  • ascoltare
  • saper stare al proprio posto

2. definizione del percorso di ricerca diretta (S, OBJ)

  • verificare la fattibilità e le alternative possibili percorse
  • restituire i vantaggi/svantaggi della ricerca diretta
  • chiarire la possibilità potenziale di fallimento dell’inserimento
  • chiarire la differenza di modalità relazionale tra fare ricerca e fare selezione
  • restituire la visione del percorso
  • condividere
  • definire tempi adeguati
  • accettare i vincoli di sistema

3. ricerca (A, TR, OBJ)

  • conoscere il modo di muoversi nel mercato del lavoro dei Professionisti
  • conoscere e studiare il settore di riferimento
  • scegliere i modi più opportuni e convenienti per incrociare la storia del Professionista da
  • ricercare prima che da selezionare
  • gestire le informazioni riservate
  • accendere la riservatezza continua

4. incontri di selezione (A, S, TR)

  • saper attirare e motivare ad un incontro
  • saper mantenere una posizione d’interesse
  • saper selezionare senza valutare
  • classificare le motivazioni al cambiamento
  • raccogliere le informazioni sulle storie professionali
  • saper guidare alla consapevolezza della capitalizzazione delle conoscenze di settore
  • raccogliere le informazioni standard di riferimento

5. individuazione dei Professionisti giusti (A, TR)

  • confrontare, incrociandole, la storia del professionista e la storia del Cliente
  • presentare l’alternativa professionale nei modi e tempi opportuni
  • descrivere gli scenari praticabili
  • mantenere i Professionisti sempre informati su ciò che accadrà e quando
  • informare il Cliente di ciò di cui vuole essere informato e su ciò di cui è importante che sia informato
  • confrontare, specchiandole, le competenze interpretate dal Professionista con quelle interpretabili presso il Cliente
  • restituire al Cliente le informazioni significative scegliendo e realizzando modo, strumenti, momenti,
  • creare e realizzare o vedere realizzato l’incontro Cliente / Professionista
  • favorire lo scambio di informazioni critiche significative
  • raccogliere feedback
  • restituire feedback
  • pazientare

6. creare l’incontro tra il Professionista e l’Azienda (S, OBJ)

  • appoggiarsi ai perché validi per creare l’incontro
  • saper comunicare al Professionista il tipo di possibilità
  • mantenere un equilibrio di relazione paritetico tra Cliente e Professionista
  • guidare all’analisi dei punti in comuni
  • valorizzare i punti della possibile esperienza insieme
  • sottolineare la differenza motivazionale tra “andare via da…” e “andare verso..”
  • mantenere tensione sulla finalità della relazione creata tra Cliente e Professionista

7. inserimento e sviluppo (A, S. OBJ)

  • affiancare il Cliente dove ci sia necessità, spazio, luogo e tempo
  • mantenere l’orientamento al risultato comune
  • supportare il Professionista
  • supportare il Cliente
  • mantenere equidistanza sulle possibili alternative di decisione
  • mantenere il dialogo attivo con tutti gli interlocutori coinvolti
  • restituire informazioni franche
  • entrare a far parte della storia professionale del Professionista
  • entrare a far parte dei risultati raggiunti dall’azienda
  • raccogliere informazioni sul presente del neoinserito e sul futuro

Per maggiori informazioni contattateci,  per inviarci il  curriculum Vitae scrivete a curriculum@beatle.it

Beatle.it è un dominio registrato di Network Training srl    Aut. Min.: Prot. 13/I/0008472
Sede legale Via Pitagora 11 35030 Rubano (PD)
Sede operativa Viale del Lavoro 52 37135 Verona

P.iva 03640410282
Codice Fiscale e numero iscrizione al
Registro Imprese di Padova 03459840280
Capitale Sociale Euro 25.000

P.iva 03640410282
Codice Fiscale e numero iscrizione al
Registro Imprese di Padova 03459840280
Capitale Sociale Euro 25.000